Il Progetto

Montasola in provincia di Rieti è un comune totalmente montano di 387 abitanti a circa seicento metri s.l.m. sui monti della Sabina reatina. L’abitato si sviluppa tra il caratteristico borgo medievale con le tipiche stradine fatte di scale ripide e vicoli non carrozzabili e le case sparse nelle frazioni.

La sua collocazione geografica, se da una parte rappresenta un’opportunità per un certo tipo si turismo naturalistico e ambientale, è causa di una difficile vivibilità per la popolazione residente soprattutto anziana che sta aggravando gli effetti della già difficile congiuntura economica;

in particolare, le attività economiche sono state soggette nel corso di questi ultimi anni, a ridimensionamento e chiusure lasciando così la cittadinanza priva della possibilità del reperimento dei beni alimentari più essenziali se non a condizione di spostarsi presso i paesi viciniori, con grande disagio, soprattutto nei mesi invernali, soprattutto per i più anziani sprovvisti di autovettura e/o di patente; Ciò ha avuto una pesante ricaduta sul decremento della popolazione, ma soprattutto sulle aspettative di vita e lavoro per i più giovani.

Attraverso il bando del Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie Servizio per le politiche urbane e della montagna, di sviluppo locale e di sostegno nell’ambito del fondo nazionale integrativo per i comuni montani finanziamento di iniziative a sostegno delle attivita’ commerciali annualita’ 2014,2015,2016 e 2017 l’attuale amministrazione ha inteso creare al fine di incentivare l’ampliamento dell’offerta commerciale del territorio un portale in convenzione con il Comune di Montasola che diventi un punto di riferimento sia per i cittadini che vogliono acquistare merci e alimenti senza possibilità di spostarsi con mezzi propri sia per i produttori locali che possono utilizzare il sito per promuovere il kilometro 0 e le produzioni locali.

Utilizzare le nuove tecnologie per rendere SMART il sistema di distribuzione alimentare della comunità con una piattaforma digitale ed un APP di e-commerce per consentire l’approvvigionamento da parte dei produttori locali, la gestione del magazzino del proprio Social Market, la gestione degli ordini e la consegna a domicilio, e l’aggiornamento del catalogo.

Tutto questo anche con la creazione di un centro multiservizi e per la gestione e implementazione del portale con l’utilizzo di un’Associazione del posto che è stata preparata e professionalizzata per offrire supporto a quanti vogliano accedere alla rete, alla posta elettronica o al web; per accedere ai servizi, per promuovere le imprese, i prodotti e per sensibilizzare la comunità all’utilizzo della piattaforma digitale.

Il progetto prevede che vi siano almeno due giovani risorse locali da far lavorare al servizio di consegna a domicilio ed al servizio di assistenza allo sportello.

Attraverso la formazione intervento si darà comunque modo a tutti i giovani che ne faranno richiesta, di partecipare alla progettazione di dettaglio dell’intervento e dunque a professionalizzarsi per replicare l’iniziativa anche in altri comuni montani limitrofi.

Questa attivazione ha permesso di integrarsi con un progetto molto vicino nelle prerogative e nelle finalità presentato dal Comune di Roccantica “ Roccantica km 0”

Perché Made in Sabina

A Nord di Roma , a pochi chilometri,   lungo le rive del Biondo  Tevere, alle pendici del Monte  Soratte fino  al Monte Terminillo  si estende il territorio Sabino, piccola porzione della regione Lazio

Un territorio incantato  abbellito da una natura incontaminata, scarseggiano industrie e  strade, da una storia e cultura che parte dagli etruschi per arrivare ai nostri giorni.

Scavi che hanno riportato alla luce siti Romani sono sparsi per tutto il territorio. Abbazie ,  Chiese , castelli, borghi medioevali  incantano lo sguardo di chi vive e visita la terra sabina.

In questa porzione incantata di territorio laziale si posso effettuare splendide camminate in bassa ed alta quota, si può sperimentare l’andamento lento dei cavalli che percorrono tutto il territorio come pure avere la gioia di scalare le colline con la bicicletta ammirando così splendidi paesaggi. Scoprire le fonti dei ruscelli, torrenti   dalle acque cristalline che permettono bagni rigeneranti come pure esperienze di attraversamento dei ruscelli alla scoperta di cascatelle. Gli amanti delle stelle possono osservare gli astri grazie al basso inquinamento della luce

Nella bella terra sabina si può avere un ‘esperienza spirituale percorrendo una parte della strada di San Francesco come pure un percorso che porta ai  Santuari  della Valle Santa, chiamata così perché diede  rifugio al Santo, patrono d’Italia.

Scegliere di soggiornare o vivere in Sabina è un atto d’amore verso se stessi e il mondo.  Verso se stessi  perché  l’animo, il corpo in generale, si rasserena e vive in un ambiente ecosostenibile, impara a conoscere il rumore del silenzio, allontanando lo stress, causa di molte malattie.

Verso il mondo perché vivendo questo territorio lo si custodisce  lasciandolo alle nuove generazioni .

 

In Sabina , specialmente nel territorio montano si  coltivano piccoli appezzamenti di terra  , le colture non sono forzate, molte azienda stanno convertendosi al biologico, altre lo sono già .L’allevamento del bestiame in genere si pratica allo stato brado ,solo d’inverno il bestiame è ricoverato in stalle.

Questi sono i motivi che convincono a vivere in sabina a chi la scopre  e a chi ha le sue radici.

Le persone che scelgono di vivere in Sabina  vogliono garantire ai figli un vivere genuino e sociale. le relazioni in Sabina si creano con molta facilità . l Locali , quelli che non si sono mai allontanati dal luogo dove sono nati, con molta facilità accolgono il “Nuovo” e subito ci si sente  “Sabino” . Chi ha le sue radici in Sabina si sente attratto dalla gente e dal territorio. Si gode un senso di libertà .  Gli orizzonti  ampi abituano a vedere oltre, sviluppano la fantasia la creatività. Tanti giovani sabini sono sparsi nel mondo con i loro talenti al servizio dell’umanità senza dimenticare quelli che sviluppano il loro lavoro in terra Sabina..